mercoledì 23 maggio 2018

Recensione: Gli omicidi dello zodiaco - Sōji Shimada


TitoloGli omicidi dello zodiaco
Titolo originale: Senseijutsu satsujin jiken
Autore: Sōji Shimada
Tradotto da: Giovanni Borriello
Editore: Giunti
Collana: M
Genere: Giallo
Data di pubblicazione: 30/08/2017
Pagine: 328
Prezzo: 18,00€ 

Siamo in Giappone sul finire degli anni Trenta. Heikichi Umezawa, un uomo assai ricco, artista eccentrico, appassionato di astrologia e alchimia, una giovinezza trascorsa a Parigi, una vita all'insegna dell'occultismo, dell'estetismo e del lusso, viene ritrovato morto, il cranio sfondato da un oggetto appuntito, nel suo studio chiuso a chiave dall'interno. È mattina e ha nevicato per tutta la notte, non ci sono tracce e tutti i possibili sospetti hanno alibi di ferro. L'artista ha appena completato l'ultimo di una serie di dipinti di soggetto astrologico. Ma soprattutto, tra gli appunti di Umezawa, gli inquirenti scoprono un progetto assurdo e mostruoso: la creazione di Azoth, l'essere femminile perfetto, assemblando parti del corpo di due sue figlie, due figliastre e due nipoti. Ognuna di queste ragazze, tutte vergini comprese tra i diciotto e i venticinque anni, appartengono a segni astrologici diversi e ideali per formare la creatura che costituisce l'ispirazione e il sogno di ogni alchimista. Il fatto è che, poco tempo dopo la morte dell'artista pazzo, le sei ragazze Umezawa vengono effettivamente uccise e ritrovate, variamente smembrate, in luoghi diversi dell'arcipelago nipponico, ciascuno con una precisa valenza magica e simbolica. Chi ha ucciso Heikichi Umezawa? E chi ha messo in pratica il suo orrendo delirio? La Seconda guerra mondiale e la catastrofe del Giappone interrompono le indagini, ma trent'anni dopo un famoso maestro astrologo, appassionato di investigazioni, e il suo giovane assistente riprendono le fila di quel cupo enigma...

mercoledì 2 maggio 2018

WWW...Wednesday #8

Dopo alcune settimane di assenza, eccomi qui per aggiornare una delle rubriche più famose:

Rubrica ideata dal blog Should be Reading, nella quale si deve rispondere a tre semplici domande:
- What are you currently reading?  Cosa stai leggendo?
- What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
- What do you think you'll read next? Cosa leggerai prossimamente?

Le mie risposte:

lunedì 16 aprile 2018

Segnalazione: Il cuore lo faccio nero - Nora Dawning

Iniziamo questa nuova settimana con una segnalazione!



Titolo: Il cuore lo faccio nero
Autore: Nora Dawning
Genere: Diario, romanzo di formazione, psicologico
Data di pubblicazione: 12/12/2017
Pagine: 159
Prezzo ebook: 2,99 euro
Prezzo cartaceo: 5,48 euro

Acquistalo

Pensieri della mia anima tormentata, che cerca salvezza nella penna. Ho scritto ogni testo con il sangue, per liberarmi dal dolore interiore che mi consuma. Un blog è stato il mio confidente per sei mesi. Mi ha accompagnata per mano fuori dal buio. Questa raccolta segue il mio percorso, nell’altalenanza di alti e bassi, passi avanti e cadute rovinose. Rappresenta la speranza che mi ha sostenuta, sempre. Tra odio, sofferenza, rabbia. Amore per la vita. E voglia di farla finita. È testimonianza di ciò che non appare sulla superficie, ma che in molti, come me, nascondono in fondo allo stomaco. Coperto dalla maschera sociale, stirata in un sorriso. È testimonianza che sì. Quel dolore può essere sconfitto. Mai dimenticato. Grazie a questi testi il dolore è mutato. Affievolito. Continuo a lottare, contro me stessa e contro la bestia delle emozioni feroci. Continuo a lottare e, adesso, la luce la vedo.

sabato 7 aprile 2018

Recensione: Vita di paese - Maria Caterina Basile



Titolo: Vita di paese
Autore: Maria Caterina Basile
Editore: Nulla Die
Collana: Lego Parva Res
Genere: Romanzo di formazione
Pagine: 74
Prezzo: 10,00 € 
Anno di pubblicazione: 2017

Acquistalo


È possibile fare ritorno in una terra-miraggio, rimasta nell'attesa di un futuro che pare non compiersi mai e trovare finalmente se stessi? Damiano Pellegrino, trentacinquenne simbolo di una generazione in viaggio, ci prova, affrontando e vincendo una difficile sfida.

mercoledì 28 marzo 2018

WWW...Wednesday #7

Salve lettori! Oggi torno con una rubrica che non riprendevo da diverse settimane:

Rubrica ideata dal blog Should be Reading, nella quale si deve rispondere a tre semplici domande:
- What are you currently reading?  Cosa stai leggendo?
- What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
- What do you think you'll read next? Cosa leggerai prossimamente?

Ecco le mie risposte:

venerdì 23 marzo 2018

Recensione: Io mi libro - Alessandro Pagani



Titolo: Io mi libro 
Autore: Alessandro Pagani 
Editore: 96, Rue De La Fontaine
Collana: Il lato inesplorato
Genere: umoristico, intrattenimento
Anno di pubblicazione: 2018
Pagine: 78
Prezzo: 10,00€ (cartaceo) 

Ogni nostra azione, atteggiamento o consuetudine si presta a diverse sfaccettature emblematiche. Nel contesto di quest'opera, l'autore ha cercato di immaginare diverse situazioni surreali che possono scaturire durante i nostri piccoli e grandi avvenimenti quotidiani nel corso del lavoro, nel tempo libero, tra le notizie di cronaca e attualità, nelle nostre consuetudini, e più in generale nel corso di ogni situazione paradossale che ognuno di noi, spesso a propria insaputa, può improvvisamente trovarsi ad affrontare: momenti generati dal teatro dell'assurdo, da presunte coincidenze derivate dall'ambiguità d'una parola, dal fraintendimento d'una frase, o dalla verve 'tragicomica' ed inconsapevole dei protagonisti. 
Rifacendosi a maestri dell'umorismo quali Marcello Marchesi, Achille Campanile e Giovannino Guareschi, "Io mi libro" è una ginnastica per la mente ed un'esplorazione del lessico italiano in un caleidoscopio di lettere che si scambiano e si combinano come in un grattacapo enigmistico, oltre un piacevole riflettersi - dentro una prospettiva meno cupa - all'interno di un compendio ricco di significati allegorici. Un modo diverso per sfatare luoghi comuni e stemperare ironicamente  l'eccessiva serietà con cui l'uomo ha vincolato la proprio esistenza, a dispetto del lato più brillante, goliardico e virtuoso, che ognuno di noi porta dentro. 
A chiusura del libro le classifiche personali dell'autore ed un breve racconto dedicato al sogno dal titolo "Breve raccorto onirico".